Cosa ci aspettiamo da Roma

I giorni 19-20-21 Marzo noi classi terze, insieme all’oratorio, parteciperemo a una fantastica ed emozionante gita a Roma.

Il nostro orario prevede:

-partenza giorno 19, ritrovo davanti alla scuola alle ore 6:30

-ore 9 sosta per la colazione

-ore 13 pranzo al sacco

Pomeriggio: PIAZZA NAVONA E VISITA AI LUOGHI DI CARAVAGGIO

-Sant’Agostino (La Madonna dei Pellegrini)

-San Luigi dei Franceschi (Ciclo di San Matteo)

GIOVEDI’ 20 MARZO

Mattina: ROMA BAROCCA

-Fontana di Trevi

-Piazza di Spagna

-Pantheon

PAUSA PRNZO (paninoteca o pizza al taglio)

-prima o dopo il pranzo VISITA ALLA BASILICA DI SAN PIETRO

Pomeriggio:

-ore 14:30 INGRESSO PRENOTATO AL MUSEO

-visita ai Musei Vaticani, con particolare attenzione ai capolavori di Michelangelo e Raffaello

VENERDI’ 21 MARZO

Mattina: ROMA ANTICA

-Piazza del Campidoglio

-Via dei Fori Imperiali

-Colosseo (esterno)

Invece la partenza per il ritorno è previsto per le 3:00 e l’arrivo per le 21:00.

Sappiamo che la nostra capitale è stupenda ma non vediamo l’ora di vederla dal vivo!

Il viaggio sarà lungo, ma visto che saremo tutti insieme ci divertiremo lo stesso!

Speriamo solo che sia bel tempo!

Inoltre vi racconteremo tutto alla fine del nostro viaggio

Iris.

Pubblicità

Principal holidays inBritain, USA and Italy

As the famous saying “Different countries, differents costums that are”. We will compare the most popular holidays in Italy with those of two great nations like England and USA.

About England the most popular holidays are:

-Halloween: originally an original Breton’s festival established by the Celtic tribes to celebrate the passage from a season to another and it was believe that the spirits of the dead like come back to life. Naturally the using has been changed over the years, until get to the holiday that we know. The originally name in ancient Breton: “All Hallows’Eve” means the day before “All Saints’Day” and it’s a celebration. On this day children hang around dressed up like monsters, witches and ghosts knocking on people’s doors yelling “trick or treat?”.

– Guy Fawkes Day: it’s celebrated on the 5th of November and on this day people remember when Guy Fawkes, who was a catholic, tried to blow up the Houses of Parliament in London. Unfortunately he didn’t have success and the King’s guards set him on fire: from that event comes the habit of making a Guy Fawkes doll and then light it up. Children usually ask people for money to buy some fireworks for blowing up their doll.

-April Fool’s Day: it’s like our “Pesce d’Aprile”, in fact it is celebrated on the 1st of April, but in England this holiday is more important. They use to do the same things we do here in Italy: they play jokes on their friends and when they discover the joke the other person shouts: “April Fool!”. A little curiosity: the biggest April fool was in 1950, when in an English TV program, “Panorama”,  was transmitted a documentary which showed the production of Italian spaghetti, showing that the pasta was picked up from trees!

In the USA the most important holidays are:

Indipendence Day: it’s celebrated on the 4th of July to remember the declaration of indipendence  in the 1776 from England, with the help of the France (the Statue of Liberty was sent from France to the USA and Benjamin Franklyn, one of the founding fathers of the USA, was French).

-Thanksgiving Day: on this day they remember the year passed from the foundation of the first village in the North America by the Pilgrim Fathers. For the first time it was celebrate in 1621 when they gave thanks to God for the good harvest of that year. They also used to eat with the natives Indians tidal food like: roast turkey, butter, potatoes, spices and lots of vegetables, like pumpkin and cob, dressed with a particular sauce, the ‘ossicocco’.

Christmas Day: very famous holiday, not only in America, but all over the christian world, when we celebrate Christ’s birth. It is used to go to the church in the morning and sing some traditional songs. The lunch is composed in roast turkey, vegetables and a sweet made with dried fruit, the Christmas pudding.

The most popular holidays in Italy are:

– Christmas.

– San Silvestro’s night, the night before the New Year’s day, when we usually celebrate the beginning of the new year and the end of the previous one.

Epiphany, another catholic holiday when the Magi bring their gift to Christ. It is celebrated on the 6th of January and the tradition says that the night before this day a nice old woman, la Befana, brings some sweet and gift to children.

Sei nazioni: Irlanda-Francia

Francia che spinge con i suoi trequarti, cerca di mettere in difficoltà l’Irlanda, che però reagisce con una mischia dominante, ma è la Francia a fare il match in questa prima parte del match. Così al 14′ è ancora Machenaud a muovere il tabellino e a portare la Francia a +6.

Gli ospiti si svegliano allo scadere del primo quarto di gara, azione lunga e abrasiva e, alla fine, è Jonathan Sexton a lanciarsi oltre la meta per i primi punti irlandesi.

E al 25′, dopo che Picamoles perde malamente un pallone in avanti, arriva la meta del sorpasso dell’Irlanda con Andrew Trimble che buca centralmente alla fine di un’azione nata da una mischia dominante degli ospiti.

Risposta francese al 32′. Calcio di Talés all’ala, Huget schiaffeggia anticipando Kearney, Dulin raccoglie e schiaccia in meta per il nuovo vantaggio dei padroni di casa.

Battaglia dura fino a fine primo tempo, quando un nuovo fallo di Domingo manda Sexton sulla piazzola, ma l’apertura sbaglia un piazzato facile e la Francia chiude in vantaggio 13-12 i primi 40 minuti.

Secondo tempo che inizia in blu, con la Francia che preme nella metà campo irlandese, ma all’ennesima palla persa è Kearney a dare il via al contropiede con Trimble, palla a O’Driscoll placcato, ruck, ovale a Sexton, seconda meta e vantaggio ospite per 19-13.

Al 53′ è di nuovo la mischia irlandese a mettere in crisi la Francia, che fa fallo e Sexton questa volta non sbaglia e porta l’Irlanda oltre break. Continua, però, la grande battaglia tra due squadre che alternano folate al largo con ruvide ruck, ma si entra nell’ultimo quarto con l’Irlanda che difende i nove punti di vantaggio e la Francia che preme vicino ai 5 metri dalla meta.

Resiste, anche oltre il regolamento, l’Irlanda, ma al 63′ Szarzewski schiaccia di cattiveria contro il palo e Francia che torna a -2. Spinge la Francia, soffre l’Irlanda, con le due squadre stanche e ferite che si continuano a sfidare a metà campo.

Fallo della mischia ospite al 70′, punizione per Doussain che, però, sbaglia ammutolendo lo Stade de France. Si entra negli ultimi 5 minuti, Irlanda che tiene la Francia lontana dalla zona pericolosa, ma ogni pallone può decidere match e Torneo.

E a 90 secondi dal fischio finale va in meta la Francia, ma Steve Walsh chiede il TMO per un avanti netto dei padroni di casa e si spegne, così, la speranza dei padroni di casa.

 Gabriele

Il nuovo Samsung Galaxy S5

Il nuovo smartphone è dotato di un display touchscreen da 5.1 pollici Super AMOLED Full HD; La fotocamera da 16 megapixel con video recording in 4k HD (Ultra HD). Resiste all’acqua e alla polvere, garantito dalla certificazione IP67 il che significa resistenza totale a polvere e temporanea all’acqua. Possiode un sistema operativo 4.4.2 kitkat una rivoluzionaria fotocamera da 16MP (megapixel), una delle prime cose che noterai sarà il suo design “modern flash”, con  i suoi quattro colori fashion – Charcoal Black(nero), Electric Blue(blu), Shimmery White(bianco) e Copper Gold(oro). Il retro dello smartphone regala un effetto cuoio ma in realtà è policarbonato lavorato. Il nuovo Galaxy S5 è dotato di connettività Wi-Fi e 4G significativamente migliorata, che rende la navigazione web, il download di contenuti e lo streaming video ancora più veloci!.    POTRAI AVERE MAGGIORI CON UN VIDEO SU  :

http://www.youtub e.com/watch?v=Es5-vBanG

Gaya

 

Paraolimpiadi 2014

I Giochi Paralimpici, o Paralimpiadi, sono l’equivalente dei Giochi Olimpici per atleti con disabilità fisiche.

Pensati come Olimpiadi parallele, prendono il nome proprio dalla fusione del prefisso “para” con la parola Olimpiade e i suoi derivati.

In Italia sono tuttora chiamati anche Giochi Paraolimpici o Paraolimpiadi, che fu il termine usato ufficialmente fino al 2004.

Le Paralimpiadi ormai sono seguite e conosciute a livello mondiale, e gli ultimi rilevamenti di audience si avvicinano sempre di più allo share ottenuto dalle Olimpiadi tradizionali.

La prima edizione delle Paralimpiadi invernali si tenne nel 1976 in Svezia, e gli sport praticabili si limitavano a solo due discipline, sci di fondo e sci alpino per atleti amputati e non vedenti.

Alle Paralimpiadi svedesi presero parte 16 nazioni, l’Italia non era tra queste.

L’Italia fu proprio la prima nazione al mondo a ospitare le Paralimpiadi, a Roma, nel 1960!

Da allora si svolgono ogni quattro anni nella stessa città e negli stessi luoghi dove si disputano le Olimpiadi, dopo la conclusione di queste ultime; il 19 giugno 2001 un accordo stipulato tra il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) ha sancito in maniera regolare questa relazione.

L’IPC è l’organizzazione costituita da 5 federazioni internazionali e 160 nazionali, che si occupa di coordinare lo svolgimento dei Giochi Paraolimpici e di tutte le competizioni sportive per disabili a livello nazionale ed internazionale.

Il suo logo è composto da tre gocce di colore verde, rosso e blu, che simboleggiano gli aspetti più significativi dell’essere umano: la mente, il corpo e lo spirito.

Il successo delle Paralimpiadi è notevolmente aumentato con il passare del tempo, se si considera che dai 400 partecipanti di Roma 1960, si è passati ai 3.843 di Sidney 2000.

A oggi i giochi delle Paralimpiadi comprendono: wheelchair, curling, ice sledge, Hockey, sci nordico, sci alpino e biathlon.

Novità di quest’anno è lo snowboard, incluso nella categoria dello sci alpino.

I Giochi invernali paralimpici, si sono svolti a Sochi, Russia dal 7 al 16 Marzo 2014.

Si sono sfidati 750 atleti provenienti da quarantacinque nazioni.

Gli azzurri convocati sono stati in totale 34, tra questi la nazionale di hockey su slittino, gli sciatori e i biathloneti con problemi alla vista.

Alessia

Papa Francesco: un anno dall’elezione

E’ stato eletto da poco, un anno esatto, e Papa Francesco ha già conquistato moltissime persone. I suoi gesti hanno dipinto il ritratto di una persona semplice ed umile, al servizio della Chiesa e dei poveri. Di seguito indichiamo una lista delle 10 cose che altri papi molto probabilmente non avrebbero mai fatto:

10 – Andare in giro per la strada tra i fedeli dopo la messa.

9 – Pagare di persona il conto dell’albergo. A giudicare dalla storia nessuna figura papale si sarebbe mai presentata di persona a pagare un conto

8 – Ha rifiutato oro e pellicce in favore di cotone e ferro.

7 – Ha rifiutato le scarpe rosse lussuose, utilizzando un suo paio di scarpe nere. “Sono usurate? Basta che facciano il loro lavoro!” ha risposto il papa.

6 – Frasi di misericordia e speranza, rivolte a tutti soprattutto ai più poveri.

5 – Ha deciso di lasciare le Chiese aperte ai fedeli, anche in sua presenza.

4 – Ha allontanato immediatamente le persone coinvolte in scandali di pedofilia (come il Cardinale Bernard Law).

3 – Ha scelto il nome “Francesco” in omaggio a San Francesco d’Assisi che rappresenta l’umiltà e la povertà.

2 – Si avvicina lui spontaneamente alle persone che desiderano parlargli e ascoltarlo.

1 – Il giorno della sua elezione si è presentato con un “Buonasera, pregate per me!”.

Questi sembrerebbero di comportamenti “semplici” ma in realtà hanno un significato davvero forte e importante. Che siano questi dei segni che aprano a una nuova era per la Chiesa?

Questo ora noi non lo sappiamo, ma sicuramente ha cominciato il suo papato con il piede giusto.

Francesco ha fatto numerosi viaggi apostolici, il primo l’8 luglio 2013 a Lampedusa, sul tema dell’accoglienza dei migranti.

Il secondo il 22 luglio 2013 in Brasile, in occasione della XXVIII giornata mondiale della gioventù.

In seguito il 22 settembre 2013 a Cagliari: il capoluogo della Sardegna è stato scelto da papa Francesco per rendere omaggio alla Madonna di Bonaria.

E infine il 4 ottobre 2013 a Assisi in occasione della festa di San Francesco d’Assisi.

Per ora i suoi viaggi terminano qui, ma ne farà sicuramente degli altri, ha già conquistato molte persone, ma se continua così diventerà uno tra i più bravi pontefici della storia.

Proprio ieri il Papa ha deciso di rimanere a Roma per il “troppo lavoro” e di saltare il periodo di vacanza a Castelgandolfo offrendo la possibilità a tutti di visitare i bellissimo parco della residenza: è la prima volta nella storia che ai turisti è permesso di passeggiare in quegli stupendi giardini all’italiana… e anche per questo

GRAZIE PAPA FRANCESCO !

Andrea e Riccardo

Fukushima: a tre anni dal disastro

L’11 Marzo 2011, esattamente un giorno fa, dopo la scossa di terremoto di magnitudo 9, alle ore 14:46, risuonava nelle città costiere del Giappone l’urlo della sirena antitsunami. Il maremoto di tre anni fa portò con se innumerevoli catastrofi, che perdurano tutt’oggi, per tutto il Giappone; in totale vi furono circa 19mila vittime. Ne furono contate 4mila nella città più colpita Ishinomaki la cui scuola divenne l’immagine più significativa della catastrofe, ma l’evento più tragico avvenne a Fukushima, dove la centrale nucleare esplose creando la maggior parte delle vittime, ma ancora oggi si possono vedere significative ripercussioni sugli abitanti della zona.

Sono passati ormai tre anni, ma la situazione sulle coste del Giappone è ancora grave: pochi giorni fa una coppia di genitori in lutto hanno fatto causa alla scuola sopra citata per scoprire come siano andate le cose, il padre, Hitou Takahi dice:” Non ho promosso io la causa, ma la sosterrò. Voglio sapere come sono andate le cose e l’unico modo per farlo è un processo”. Sfortunatamente per i suoi sostenitori però questo processo è stato annullato. Qualche giorno fa è stata fatta una simulazione del black out di tre anni fa a cui hanno potuto assistere alcuni giornali anche italiani. I problemi legati all’esplosione della centrale sono sempre stati tanti: già a poche settimane dall’esplosione molti cittadini hanno sofferto per la mancanza d’acqua, ritenuta non potabile in quanto irradiata da scorie nucleari, inoltre si è dovuto disporre anche lo spostamento della popolazione residente nella zona. A tutt’oggi perdurano i lavori per la ricostruzione della centrale, ma sembra stia andando un po’a vuoto tra mille ritardi e problemi. Si sono presentati anche grandi problemi per lo spostamento della popolazione; sempre a causa degli inutili ritardi della costruzione, infatti, sono ancora 267mile le persone che aspettano di tornare alle proprie case, anche se la promessa era per un ritorno entro due anni.

Per evitare che tutto ciò venga dimenticato, ultimamente si sono tenute alcune cerimonie per commemorare quella disgrazia, e noi siamo sicuri che ciò non verrà mai dimenticato, per sempre.

Simone

Il vero significato della Festa della donna

L’otto marzo è il giorno in cui si ricordano le lotte compiute dalle donne per far valere i propri diritti e gli atti di discriminazione e di violenza presenti ancora oggi in molte parti del mondo.

Questo giorno viene chiamato Festa della donna, il cui simbolo e la mimosa, che fiorisce proprio nei primi giorni di Marzo.

È stata scelta questa data perché nel marzo del 1908, un gruppo di operaie che lavoravano presso l’industria tessile, scioperò per protestare contro le orribili condizioni in cui erano costrette a lavorare.

Questo sciopero durò fino all’otto marzo, quando il proprietario dell’industria, stanco della situazione e della mancanza di produttività, chiuse tutte le porte della fabbrica, impedendo così alle operaie di uscire.

In seguito, all’interno, scoppiò un incendio e ben 129 donne morirono arse dalle fiamme.

Dopo l’accaduto, Rosa Luxemburg propose questa data come giornata di lotta internazionale che ha assunto importanza mondiale.

mimosa 1

Iris e Lavinia

Master Chef: la finale

La terza stagione di Master Chef Italia è terminata…

La semifinale è stata ricca di colpi di scena; il primo ostacolo da superare era la prova della Mystery Box che per l’occasione ha visto la partecipazione di due ospiti di eccezione: Lidia Bastianich e Alessandro Borghese, i giudici della prima edizione di Junior Master Chef Italia insieme a Bruno Barbieri; è toccato a loro scegliere gli ingredienti della Mystery.

Questa prova vede vincitrice Enrica per la prima volta; invece alla fine dell’ultima prova Salvatore deve lasciare la cucina di Master Chef.

Certamente è stato per tutti un grande dispiacere, ma la gara doveva andare avanti, e ne rimanevano solo tre…

masterchef 2

Il primo finalista dell’edizione è Almo, la sfida per il secondo posto nella finale vede vincitore Federico; Enrica è costretta a lasciare la cucina, ma la sua determinatezione la farà diventare una grande chef.

La finale è stata senza esclusione di colpi, a fare il tifo per i due finalisti sono arrivate la moglie di Almo e un’amica di Federico e tutti i concorrenti eliminati, a quel punto i giudici hanno permesso a Almo e a Federico di scegliersi un compagno che li aiutasse nelle preparazioni…

Federico ha scelto Eleonora e Almo Enrica, i menù preparato da tutti e due i concorrenti sono stati favolosi, ma alla fine il vincitore è stato Federico, anche se sembrava favorito Almo.

Quest’ ultima edizione di Master Chef è stata la più seguita, e speriamo al più presto che ce ne sia un’altra!

Andrea

“Are you the one”

“Are you the one” è un programma in onda su MTV dal 3 febbraio.

10 ragazze e 10 ragazzi sfortunati in amore vengono scelti perché incredibilmente compatibili tra loro. Sono trasferiti per un mese su un magnifica isola hawaiiana Kauai per confrontarsi ed entrare in confidenza e provare a formare 10 coppie perfette! Solo se tutti i 20 concorrenti troveranno anima gemella si aggiudicheranno e divideranno un fantastico montepremi da 1 milione di dollari.

Al quinto episodio è finalmente sbocciato l’amore tra Dilan e Coleysia, confermato dalla cabina della verità; come previsto dalle regole del gioco, i due ragazzi si sono allontanati dal resto del gruppo, per vedere come la loro vita da neo-piccioncini. Ora aspettiamoci nuove sorprese nel sesto episodio in onda lunedì e vedremo come funziona la nuova coppia e… chissà magari nascerà qualche nuova coppia.

Giulia